Back to top

Le isole

L'isola Marie-Galante

Isola rotonda dalle strade poco frequentate e dalla vegetazione diversificata, Marie-Galante è nota per la produzione di canna da zucchero e di rum. E le sue spiagge di sabbia bianca fanno sognare…

Situata a 43 km da Pointe-à-Pitre, Marie-Galante (Aïchi in caraibico) ha una superficie di 158 kmq.
Chiamata “l’isola dai cento mulini”, Marie-Galante è innanzitutto nota per la produzione di canna da zucchero, ma già nel XVIII secolo era famosa anche per il suo rum.
Vasti campi di canna da zucchero occupano ancor oggi la maggior parte delle terre.
Per le strade incontrerete degli autentici carretti trainati da buoi, che servono come mezzo di locomozione e trasporto per gli abitanti.
Terra del miglior rum al mondo, Marie-Galante conserva gelosamente il segreto delle specialità culinarie proposte nei suoi ristoranti.
Le sue spiagge di sabbia bianca sono tra le più belle dei Caraibi.
Con il senso d’ospitalità e la leggendaria gentilezza degli abitanti, Marie-Galante rappresenta a pieno l’autenticità delle Isole di Guadalupa.

Da non perdere
• Il popolare Castello Murat, oggi trasformato in ecomuseo
• Le magnifiche spiagge della Feuillère e dell’Anse Canot
• La chiesa di Notre-Dame a Grand-Bourg
• La degustazione del «sirop de batterie», denso sciroppo ottenuto dalla cottura del succo di canna da zucchero
• Il mulino Bézard, ancora in funzione
• L'habitation Roussel-Trianon, con la scuderia e il vecchio camino (da Grand-Bourg, verso Saint-Louis)
• Le distillerie di Bellevue, Bielle e Poisson (Père Labat)
• La Mieleria Belle Hôtesse de Saint-Louis

Da sapere: le tre distillerie dell’isola (Bellevue, Bielle e Poisson) producono un rhum agricole, il rum artigianale bianco, ottenuto direttamente dalla distillazione di succo di canna. Il Rhum du Père Labat (Poisson) può arrivare fino a 59°.

Da fare: una randonnée con l’associazione Ecolambda, assistere a un combattimento di galli, al concorso di carri trainati da buoi, osservare le tartarughe marine nel principale sito di deposizione delle uova delle Piccole Antille, specie a rischio estinzione come la tartaruga embricata e la tartaruga verde.

Da degustare: il Chaudage e il Bébélé, piatti tipici dell’isola e assolutamente da non perdere, ognuno costituito da una quindicina di ingredienti, fra cui carne, verdure e spezie, cucinate a lungo in grandi pentole… Ma anche il caca bœuf, che a dispetto del nome poco invitante è un delizioso dolce ripieno di cocco grattuggiato e aromatizzato con sirop de batterie, lo sciroppo di canna da zucchero. Solo forma e colore confermano il suo nome!

Contatti
Ufficio del turismo di Marie-Galante
Tel: +590 (0)5 90 97 56 51
Fax: +590 (0)5 90 97 56 54
info@ot-marie-galante.com
www.ot.marie-galante.com